Gidget | surf movie

15 Ottobre 2012
(0 Voti)
Autore:  
In assenza di onde ci si può dedicare un po’ alla storia, magari guardando “Gidget”, il famoso surf movie del 1959. Il nome deriva dalla fusione di “ragazza” e “minuscola”, ispirato alla minuta, biondissima , Sandra Dee, protagonista del film.
 
Frances, ingenua e ritrosa sedicenne californiana, va in vacanza a Malibu Beach e prende una cotta per un muscoloso surfista che, però, è innamorato solo della sua tavola.
Frances è diversa dalle sue amiche, che pensano soltanto alle avventure sentimentali. Così mentre le altre ragazze sono indispettite per il contegno dei ragazzi che frequentano la loro stessa spiaggia e mostrano per loro uno scarso interesse, a vantaggio del surf, a Frances la cosa non dispiace. Conosce un gruppo di ragazzi un po’ vagabondi che si dedicano al surf e si avvicina a due di loro: Kahuna, il capo della banda, e Moondoggie, che benché provenga da una famiglia benestante, preferisce una vita indipendente.
 
Un giorno, mentre Frances sta nuotando al largo, resta impigliata tra le alghe ed è Moondoggie a soccorrerla e a salvarle la vita. Frances entra a far parte del gruppo, ma anche loro la trattano come una bambina, e le danno il soprannome di "Bruscolo" (Gidget). Frances inizia a preoccuparsi e sospetta di essere anormale e troppo diversa dalle altre ragazze. Si confida con la mamma, e questa la rincuora. Dopo qualche tempo il sentimento che prova per Moondoggie diviene sempre più profondo, malgrado lui continui a mantenere un atteggiamento indifferente nei suoi riguardi. A poco a poco Frances fa amicizia con tutta la banda; i ragazzi le si affezionano e la fanno partecipare alle loro scorribande acquatiche con il surf.
 
Per ingelosire Moondoggie, durante una festa, gli dice di essere innamorata di Kahuna, e per dare scandalo, lo va a trovare di notte, da sola. Moondoggie, che l'ha seguita, interviene e la violenta lotta che si scatena tra i due giovani richiama la polizia, che riporta Frances ai genitori preoccupati. L'estate è al termine, ed è tempo per tutti loro di crescere.
 
Il personaggio di Gidget fu creato da Frederick Kohner, ispirandosi alla figlia adolescente, Kathy, nel suo romanzo del 1957 “Gidget, la Bambina con grandi idee”. Il romanzo, come il film, segue le avventure di una ragazza e le sue amiche surfiste sulla spiaggia di Malibu.Il film è in realtà un commento sulla cultura del surf nel 1950.
 
Il successo fu tale che ebbe 2 seguiti (1961 e 1963), diretti da P. Wendkos, e 2 film TV. Diede un forte contributo alla diffusione del surf negli USA (nel '59 i surfisti erano meno di duecentomila, più di due milioni nel 1964) e rimpolpò le casse della Columbia.
 
Alessia Raho

 

Top